Sei in Home > News - Archivio notizie > CONDOTTE ENTRA NEL MERCATO POLACCO DELLE INFRASTRUTTURE VIARIE CON UN CONTRATTO DI 77 MILIONI DI EURO

Archivio notizie

26-01-2018

CONDOTTE ENTRA NEL MERCATO POLACCO DELLE INFRASTRUTTURE VIARIE CON UN CONTRATTO DI 77 MILIONI DI EURO

Roma, 25/01/2018 - Il Gruppo Condotte, in consorzio d’imprese con la polacca NDI, si è aggiudicato il contratto per la progettazione e costruzione del secondo lotto della rete viaria che collegherà Luzino a Szemud, nel voivodato della Pomerania, a Nord della Polonia. La gara è stata indetta dalla direzione generale per le strade e autostrade nazionali e prevede, nel più ampio progetto di riqualificazione della rete viaria polacca, la realizzazione del secondo lotto della superstrada S6 che avrà la funzione di collegare le città settentrionali sulla direttrice ovest – est e precisamente si estenderà dal comune rurale di Goleniow a Danzica.

 Il valore economico della commessa è di 77 milioni di euro interamente finanziati dal Governo polacco e dalla Commissione europea e ricadrà all’interno del percorso europeo della E28 che collega Berlino a Minsk.

 In particolare, il contratto prevede lo sviluppo del progetto per la realizzazione di circa 10,3 km di superstrada e la costruzione delle necessarie infrastrutture viarie. 

 Nel dettaglio, saranno realizzate due corsie in ogni direzione e una corsia di emergenza, uno svincolo di interconnessione in corrispondenza del comune rurale di Szemud e saranno costruiti i relativi cavalcavia oltre a tutte le necessarie opere d’arte.

I lavori saranno ultimati entro il termine di 34 mesi che decorrerà dal momento dell’apertura del cantiere.

 “Il nostro Gruppo - ha commentato il presidente di Condotte, Duccio Astaldi – sta partecipando da protagonista ad una fase di sviluppo strategico fondamentale per il Paese. Solo nel 2017 – ha continuato Astaldi - sono stati sbloccati alcuni progetti infrastrutturali, soprattutto stradali, che hanno contribuito in maniera significativa a una crescita esponenziale dell’economia polacca che consideriamo ancora ad alto potenziale. Con questo nuovo successo – ha concluso il presidente di Condotte –  il Gruppo consolida la sua presenza in Polonia centrando ciò che consideriamo un obiettivo prioritario anche alla luce dell’ambizioso piano per lo sviluppo delle principali infrastrutture viarie del Paese varato dal Governo”.

 

Torna indietro